logo.png

Cimici dei letti

Le cimici dei letti: Conosciamo il nemico e sfatiamo le più grandi bufale

Nel magico mondo di internet ormai si trova di tutto: da rimedi fai-da-te totalmente inefficaci a tecniche segrete e macchinari fantascientifici che promettono di sterminare intere colonie di cimici dei letti. Seguendo consigli \”a casaccio\” su internet o affidandoti a finti esperti rischi di generare l’effetto opposto a quello desiderato, andiamo a scoprire gli errori più frequenti e smascheriamo le peggiori bufale:

  • Insetticidi tossici

È stato ampiamente dimostrato in letteratura scientifica che le cimici dei letti sono resistenti nei confronti di tutti gli insetticidi in commercio e soprattutto questi non agiscono affatto sulle loro uova. Il risultato di un trattamento con insetticidi è l’intossicazione dell’ambiente in cui viene effettuato il trattamento, senza risolvere il problema. Questi prodotti inoltre hanno un potere irritante nei confronti delle cimici e può determinare la dispersione di un gruppo di cimici (focolaio di sviluppo) in un ambiente, rendendo le successive operazioni di disinfestazione molto più complesse e costose.

  • Coprimaterassi e materassi anti cimici

Da qualche tempo i produttori di materassi stanno mettendo in commercio anche coprimaterassi e materassi anti cimici. Purtroppo non esistono al mondo materiali che uccidono per contatto la cimice dei letti, altrimenti il problema non esisterebbe. Le cimici possono rifugiarsi su ogni tipo di materiale, in ordine di gradimento abbiamo: carta, legno, tessuto, metallo e plastica, perciò qualunque tipologia di coprimaterasso non impedirà alle cimici di infestare un ambiente.

  • Ozono

Anche l’ozono è totalmente inefficace. I motivi sono principalmente lo scarso potere di infiltrazione nelle fessure dove si annidano le cimici e l’incapacità di ottenere una diffusione omogenea della molecola in una camera. Inoltre, l’ozono è estremamente tossico e pericoloso per l’uomo.

  • E allora? Come fare?

Ti vogliamo vendere un servizio? Sì. Pensiamo che sia il migliore in commercio? Non lo diciamo noi, lo dice la scienza.

\"\"

Quella che sembra ad oggi l’unica soluzione è sterminarle con il calore, che non significa bruciare la casa, ma vuol dire operare una sanificazione a vapore saturo secco alla temperatura di 175°, che elimina anche il minimo microbo. Il vapore evita la possibilità che i batteri e dunque anche le cimici dei letti sviluppino resistenza ai prodotti chimici, senza contare che sotto pressione può penetrare in fessure e crepacci.

Nel nostro sistema JustSan, che consiste nella pulizia e sanificazione di ambienti, è incluso anche il servizio di disinfestazione contro questi nemici invisibili utilizzando JustPower, il nostro robottino antivirus che lavora a vapore saturo secco.

Vuoi saperne di più su come funziona la sanificazione a vapore saturo secco? Clicca qui. Vuoi saperne di più sul nostro sistema JustSan e richiedere un intervento? Clicca qui.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.