logo.png

Impianti, impianti e impianti

Sì, ma che tipo di impianti? Nel 2022 è ormai necessario tenere sotto controllo alcuni ambienti, sia domestici sia commerciali. Tutti gli impianti d’allarme sono costituiti da una centrale di comando e controllo che riceve ed analizza le diverse informazioni inviate dai sensori e/o rilevatori inseriti nell’ambiente e interviene attivando le contromisure programmate. Qualunque impianto d’allarme può essere gestito attraverso le applicazioni dedicate, e molti possono essere associati alla stessa centrale, permettendo il controllo e la protezione dell’azienda e/o dell’abitazione in maniera veramente completa. Quindi, cosa realizziamo?

Impianti Antintrusione:

È un sistema d’allarme che utilizza sensori di diversa tipologia. Unendo la tecnologia a microonde con l’infrarosso e la random dynamic time segmentation riusciamo a distinguere la presenza di un animale in movimento da una persona. Ma non solo! Contatti magnetici per segnalare l’eventuale scasso delle aperture perimetrali, sensori sismici per segnalare il tentativo di sfondamento di qualche infisso, sensori antiscavalcamento, sensori di presenza esterni.

Impianti di Videosorveglianza:

È uno dei sistemi di sicurezza più precisi, sappiamo tutti come son fatti. Le telecamere utilizzate sono costituite da lenti per la cattura delle immagini e sensori, e in base alla qualità del sensore si ottiene una immagine con una risoluzione più o meno elevata. Le telecamere per la videosorveglianza per esterno possono essere dotate di infrarossi per riprese notturne e illuminare l’ambiente permettendo visibilità anche in caso di buio totale.

Impianti Antincendio e Rilevazione Fumi:

Questo impianto ha necessità, a differenza dei due sopra, di una centrale di controllo dedicata. I sensori utilizzati sono: rilevatori di calore in grado di segnalare un principio d’incendio con fiamma, rilevatori di fumo in grado di segnalare una combustione in atto prima che si sprigioni l’incendio, rilevatori di gas che segnalano le fughe di gas. Oltre al classico allarme sonoro e luminoso si può programmare la centrale per diverse reazioni automatiche come la chiamata telefonica tramite il combinatore, la chiusura delle porte tagliafuoco eccetera.

Ormai se ne sentono di ogni, proteggiti! Noi di MSA, esperti dell’elettrico, arriviamo in un lampo e realizziamo tutte queste tipologie di impianti d’allarme.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.