logo.png

Impianto fotovoltaico con accumulo

Fotovoltaico: vantaggi, svantaggi e quando conviene.

Senza dubbio, affiancare ad un impianto fotovoltaico un sistema di accumulo dell’energia, aumenta i costi dell’investimento. Normalmente, il ritorno dell’investimento è quantificato in 5 anni, ovvero tempi abbastanza brevi a cui dopo sopraggiungerà un cospicuo beneficio economico. I vantaggi principali sono:

\"\"
  • Diminuzione del consumo di KWh in bolletta, che tuttavia non andrà mai a scomparire a causa dei costi fissi che vengono addebitati nonostante il consumo sia nullo. Il vero risparmio sta nel fatto che sull’energia prodotta da noi non si paga né la spesa per il trasporto né gli oneri di sistema che gravano sulla bolletta dell\’elettricità proveniente dalla rete.
  • Il prezzo d’acquisto dei sistemi di accumulo è in costante calo: se fino a qualche anno fa si trattava di una scelta azzardata per via del costo proibitivo per la maggior parte dei privati cittadini, ora grazie allo sviluppo tecnologico i costi sono stati notevolmente abbattuti, rendendo questi sistemi accessibili a tutti.
  • L’installazione del fotovoltaico domestico gode del bonus ristrutturazioni al 50%, prorogato per tutto il 2021. Per tutti i dettagli clicca qui.

Quando conviene? Ovviamente dipende da che tipo di consumo ne fa l’utente. Gli impianti in genere variano dai 2 ai 6 KW, e il sistema di batterie è utile quando l’utente fa un uso più consistente dell’elettricità durante le ore notturne. Il sistema di accumulo non risulta conveniente quando invece la percentuale di autoconsumo è elevata, tale da rendere minimo il risparmio in bolletta. Noi mettiamo a disposizione un nostro esperto per verificare la convenienza e la fattibilità: contattalo qui e saprà consigliare la soluzione migliore per te


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.