logo.png

Purificatore d’aria

È bene sapere che, secondo uno studio dell’agenzia di protezione dell’ambiente Statunitense, l’aria di casa è 5 volte più inquinata di quella esterna.

\"\"

Il motivo è semplice: scarsa ventilazione, prodotti chimici contenuti nei detergenti e in generale batteri e allergeni che rimangono “intrappolati” all’interno. È praticamente impossibile risolvere il problema mantenendo la casa sempre pulita, anche perché spolverando le particelle si alzano ancor di più nell’aria, peggiorando la situazione.

Ci sono infatti milioni di particelle microscopiche che “galleggiano” nell’aria intorno a te, che entrano nei tuoi polmoni respirando. Alcune addirittura si vedono, e di certo non è gradevole. Grazie al lavoro dello ionizzatore, presente nei purificatori d’aria, vengono rilasciati gli ioni che, essendo caricati negativamente, si attaccano alle particelle inquinanti presenti nell’aria trascinandole sul pavimento.

Quindi, la funzione di un purificatore d’aria è quella di creare un ambiente più sterile e sano, oltre ad aiutarti a respirare meglio. Se vuoi sapere le caratteristiche tecniche del purificatore d’aria ti invitiamo a leggere questo articolo. Dunque, ti serve veramente un purificatore d’aria? Dipende da ciò che vuoi ottenere. Un purificatore ti serve se soffri d’asma o allergie, se sei incline a infezioni o se sei cagionevole di salute, se vuoi combattere fumo e odori o anche se semplicemente desideri un’aria meno inquinata.

Se rientri in una di queste categorie, cliccando qui puoi chiedere il supporto di un nostro esperto, che sarà felice di aiutarti nella scelta del purificatore più adatto a te!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.